Ayurveda – Scopri La Tua Costituzione

23 Febbraio 2018 Pac Beauty Project

La Prakriti, ovvero la costituzione individuale secondo l'Ayurveda

Abbiamo già osservato le tre energie primarie, “Dosha“, che sono un punto di osservazione fondamentale, secondo l’Ayurveda, dei fenomeni universali e della persona, della sua malattia, delle sue predisposizioni, del suo essere complessivo.

[Leggi l’articolo dedicato ai doshas qui]


La presenza più evidente di una o due di queste energie (Vata, Pitta o Kapha) definisce la costituzione personale dell’individuo, ovvero la sua

PRAKRITI

La Prakriti è quindi quell’insieme specifico e particolare che determina l’unicità dell’individuo: viene determinata al momento del concepimento e non cambia, nel corso della vita.


In ogni trattamento è il punto di partenza per ogni scelta: secondo l’Ayurveda, la costituzione individuale determina infatti quel particolare e differente modo di manifestarsi e di essere della malattia, così come dell’inestetismo.

Se ad esempio la costituzione di tipo “Vata” è maggiormente predisposta ai fenomeni di secchezza della pelle rispetto a quella “Pitta“, l’intensità e la durata dei trattamenti dovrà essere più accentuata e gli oli utilizzati dovranno essere specifici per la costituzione stessa.


Come determinare la propria Prakriti?

La tradizione ayurvedica riconosce lo strumento d’elezione per la determinazione della Prakriti nella lettura del polso.

Tuttavia questa pratica è in gran parte andata perduta e richiederebbe, comunque, uno studio e un’esperienza diretta davvero molto grandi.

Per questo è un altro lo strumento che possiamo efficacemente utilizzare per decidere qual è, secondo il modello ayurvedico, la nostra specifica e personale costituzione:

l’osservazione

Naturalmente scegliendo con cura cosa osservare, come osservarlo e quali conclusioni trarre.
Dalla struttura fisica alle caratteristiche della pelle, dalla risposta all’esposizione al sole alla qualità del sonno e così via: il particolare insieme di molte caratteristiche può dirci quali sono i Doshas che maggiormente ci caratterizzano, e quindi definire la qualità della nostra Prakriti.

Le caratteristiche dei diversi tipi: Vata, Pitta, Kapha


VATA

Costituzione fisica

Insolita, sia molto alto e sottile che molto piccolo, ossa prominenti o sottili, poco sviluppato, poco armonico. Acquista peso a fatica e lo perde facilmente.

Circolazione sanguigna

Povera, irregolare, insufficiente, portato alle palpitazioni, soffre di freddo alle estremità e all’addome.

Colorito

Scuro,  grigio, tende al marrone-nero. Si abbronza senza bruciarsi ma in modo non uniforme. Comparsa di macchie cutanee.

Pelle

Sottile, secca, molto fredda, ruvida, screpolata, con vene evidenti. Pochi nei. Inestetismi legati alla secchezza cronica della pelle come disidratazione e rughe.

Clima

Teme il freddo, il vento, il secco, maggiormente sensibile nei confronti degli elementi rispetto agli altri, deve proteggersi adeguatamente.

Azione

Veloce, rapida, volubile, irregolare, dall’iperattività all’esaurimento. Abuso della propria energia, spreco.

Emozione

Ansioso, non troppo emotivo ma nervoso, sensitivo, può mostrare reazioni mutevoli.

PITTA

Costituzione fisica

Nella media, moderatamente sviluppato, proporzionata ed equilibrata. A causa di una dieta sbagliata può accumulare peso, in generale aumenta e perde peso facilmente.

Circolazione sanguigna

Calda, eccellente, può arrossire facilmente, mani e piedi tendenzialmente caldi anche nella stagione fredda.

Colorito

Rossastro,  ramato, infiammato, arrossato. Si abbronza difficilmente, tende a bruciarsi. Comparsa di lentiggini. Le malattie della pelle legate alla pigmentazione sono caratteristiche di Pitta.

Pelle

Delicata, irritabile, calda, umida, rosa, con nei e lentiggini. Tende ad avere eruzioni e  infiammarsi facilmente. Rughe precoci. Inestetismi accompagnati da calore come acne e couperose.

Clima

Teme il calore e non ama il sole e il fuoco, risulta quello che tollera meglio il freddo.

Azione

Media, motivata, con scopi precisi. Uso prudente e calcolato della propria energia.

Emozione

Collerico, irascibile, polemico. La sua veemenza produce rabbia ed esternazione di emozioni.

KAPHA

Costituzione fisica

Ossa pesanti e struttura massiccia, quadrato, robusto, ben sviluppato. Tendenza generale a prendere peso e all’accumulo di acqua. Perde peso con difficoltà.

Circolazione sanguigna

Lenta, stabile, consistente, in caso di un’ampia massa coprorea potrà essere rallentata provocando freddo agli arti.

Colorito

Bianco, pallido. Si abbronza in modo uniforme ma tende a bruciarsi. Si formano poche lentiggini.

Pelle

Spessa, bianca, umida, fresca, morbida, levigata. Non ha mani e piedi freddi in quanto la sua circolazione è buona eccetto nel caso di un estremo sovrappeso. Inestetismi della cellulite, dell’accumulo di grasso e acqua nei tessuti.

Clima

Teme il freddo e le condizioni di umido.

Azione

Lenta, costante, stabile, immagazzina energia che viene rilasciata con parsimonia e riluttanza.

Emozione

Calmo, soddisfatto, romantico, si affeziona facilmente, tende all’attaccamento e al sentimentalismo.

Le caratteristiche dei diversi tipi: Vata, Pitta, Kapha


 

Costituzione fisica

Insolita, sia molto alto e sottile che molto piccolo, ossa prominenti o sottili, poco sviluppato, poco armonico. Acquista peso a fatica e lo perde facilmente.

Circolazione sanguigna

Povera, irregolare, insufficiente, portato alle palpitazioni, soffre di freddo alle estremità e all’addome.

Colorito

Scuro,  grigio, tende al marrone-nero. Si abbronza senza bruciarsi ma in modo non uniforme. Comparsa di macchie cutanee.

Pelle

Sottile, secca, molto fredda, ruvida, screpolata, con vene evidenti. Pochi nei. Inestetismi legati alla secchezza cronica della pelle come disidratazione e rughe.

Clima

Teme il freddo, il vento, il secco, maggiormente sensibile nei confronti degli elementi rispetto agli altri, deve proteggersi adeguatamente.

Azione

Veloce, rapida, volubile, irregolare, dall’iperattività all’esaurimento. Abuso della propria energia, spreco.

Emozione

Ansioso, non troppo emotivo ma nervoso, sensitivo, può mostrare reazioni mutevoli.

 

Costituzione fisica

Nella media, moderatamente sviluppato, proporzionata ed equilibrata. A causa di una dieta sbagliata può accumulare peso, in generale aumenta e perde peso facilmente.

Circolazione sanguigna

Calda, eccellente, può arrossire facilmente, mani e piedi tendenzialmente caldi anche nella stagione fredda.

Colorito

Rossastro,  ramato, infiammato, arrossato. Si abbronza difficilmente, tende a bruciarsi. Comparsa di lentiggini. Le malattie della pelle legate alla pigmentazione sono caratteristiche di Pitta.

Pelle

Delicata, irritabile, calda, umida, rosa, con nei e lentiggini. Tende ad avere eruzioni e  infiammarsi facilmente. Rughe precoci. Inestetismi accompagnati da calore come acne e couperose.

Clima

Teme il calore e non ama il sole e il fuoco, risulta quello che tollera meglio il freddo.

Azione

Media, motivata, con scopi precisi. Uso prudente e calcolato della propria energia.

Emozione

Collerico, irascibile, polemico. La sua veemenza produce rabbia ed esternazione di emozioni.

 

Costituzione fisica

Ossa pesanti e struttura massiccia, quadrato, robusto, ben sviluppato. Tendenza generale a prendere peso e all’accumulo di acqua. Perde peso con difficoltà.

Circolazione sanguigna

Lenta, stabile, consistente, in caso di un’ampia massa coprorea potrà essere rallentata provocando freddo agli arti.

Colorito

Bianco, pallido. Si abbronza in modo uniforme ma tende a bruciarsi. Si formano poche lentiggini.

Pelle

Spessa, bianca, umida, fresca, morbida, levigata. Non ha mani e piedi freddi in quanto la sua circolazione è buona eccetto nel caso di un estremo sovrappeso. Inestetismi della cellulite, dell’accumulo di grasso e acqua nei tessuti.

Clima

Teme il freddo e le condizioni di umido.

Azione

Lenta, costante, stabile, immagazzina energia che viene rilasciata con parsimonia e riluttanza.

Emozione

Calmo, soddisfatto, romantico, si affeziona facilmente, tende all’attaccamento e al sentimentalismo.

Osservare l’individuo secondo il punto di vista dell’Ayurveda significa quindi, prima di tutto, riconoscerne la costituzione individuale. Definire la sua personale “mappa” per poter scegliere non solo in funzione dei problemi che lo affliggono in quel particolare momento, ma anche e soprattutto per cercare di promuovere risultati più stabili e duraturi.

Naturalmente queste sono alcune indicazioni di massima, ma sono sufficienti per poter cominciare a osservare noi stessi secondo una chiave di lattura diversa.

Secondo un modello tradizionale e antico, nato nell’India vedica oltre 5000 anni fa.

Condividi adesso sui tuoi social!

Pac Beauty Project

Cosmetici Professionali dal 1977. Primi, già dagli anni '80, a portare l'Ayurveda nel settore dell'Estetica, attraverso prodotti, componenti e metodologie complete di trattamento.